Premio Anna Magnani 2019: Roma omaggia la diva immortale Grande successo ed emozioni per questa VI Edizione che ha visto premiati prestigiosi artisti tutti uniti nel ricordo dell’immensa Mamma Roma.

0

Roma – Si è svolta nella suggestiva location della Sala Fellini, presso gli Studi di Cinecittà di Roma la sesta edizione del «Premio Anna Magnani», la più importante manifestazione internazionale dedicata alla memoria della grande attrice italiana ideato da Matteo Persica, autore di un volume che raccoglie la sua biografia e organizzato e diretto da Francesca Piggianelli. Questa kermesse ha voluto celebrare una delle più grandi artiste del cinema italiano, con una impareggiabile carriera teatrale e cinematografica nazionale ed internazionale, culminata con l’Oscar vinto per l’interpretazione di Serafina Delle Rose nel film “The Rose Tattoo” (La Rosa Tatuata) di Daniel Mann. Ricordiamo che la Magnani è tutt’oggi l’unica ad averlo vinto per l’interpretazione in un film americano, recitato in lingua inglese. Il prestigioso premio viene assegnato agli artisti e personaggi del cinema, musica, tv, giornalismo, teatro, maestranze più autorevoli e ai nuovi talenti. Serata presentata magistralmente da Claudio Guerrini con la madrina Simona Di Sarno che ha letto alcune frasi della nostra Nannarella. Tanti i momenti emozionanti nel corso della serata, dove i premiati hanno voluto ricordare la Grande Artista ed esprimere pensieri e riflessione sull’importanza di Anna Magnani nelle loro vite: La poesia recitata da Simone Cristicchi, l’esuberanza e spontaneità della bellissima Ilenia Pastorelli che ha coinvolto e fatto ridere tutti i presenti in sala, l’emozione della neo mamma Floria Canto ed il suo rispecchiarsi nel film “Bellissima”, i ricordi di Elena Bonelli che ha fatto rivivere episodi e curiosità dell’immensa attrice, le parole di Alessio Boni ed Enrico Brignano. Alessio Boni: “Anna Magnani rappresenta il genio della recitazione. Ha anticipato i tempi . Non recitava, ma parlava. Anna Magnani e la sua peculiarità con il lupo: Sopravvivi se hai fame, Anna Magnani ha sempre avuto fame!”. Enrico Brignano: “Anna è immensa e dovremmo celebrarla molto di più. Rappresenta il manifesto non solo del cinema italiano e dell’arte in generale ma il manifesto delle donne, della femminilità, della capacità di essere amante, attrice, mamma, di essere madre terra… di essere madre Roma”. Ma scopriamo insieme chi sono stati i premiati di questa VI edizione e da chi era composto il Comitato d’onore e giuria.


PREMIO MIGLIOR ATTORE INTERNATIONAL
Alessio Boni.
PREMIO MIGLIORE ATTRICE CINEMA, TV E TEATRO
Carolina Crescentini
PREMIO ARTISTA DELL’ANNO
Enrico Brignano
PREMIO MIGLIORE ATTRICE ROMANITA’
Ilenia Pastorelli
PREMIO SPECIALE CINEMA,TEATRO,TV
Giorgio Colangeli
PREMIO ALLA CARRIERA (MAESTRANZE)
Adriano De Angelis per Cinears (scultore di kolossal come Ben Hur, Cleopatra e Il Gladiatore)
PREMIO MUSICA
Simone Cristicchi
PREMIO SPECIALE CINECITTA’ PANALIGHT PRODUZIONE
Fenix Entertainment
PREMIO SPECIALE TEATRO
Elena Bonelli
PREMIO SPECIALE GIOVANI
Raffaella Camarda
PREMIO SPECIALE RIVELAZIONE
Flora Canto
PREMIO GIORNALISMO
Laura Bozzi
PREMIO SPECIALE TV
Francesca Fialdini


La composizione del Comitato d’onore ha visto la presenza di autorevoli personaggi della cultura, Istituzioni e del giornalismo tra cui Adriano Pintaldi, Giancarlo De Gregorio, Franco Mariotti, Giancarlo Governi, Marcello Foti, Giorgio Ginori, Ettore Spagnuolo, Giuliano Montaldo, Saverio Vallone, Marco S.Puccioni, Giampietro Preziosa, Giacomo Carioti, Elfriede Gaeng, Elettra Ferraù, Annamaria Cuzzolaro e Marco Spagnoli. Tanti gli ospiti presenti tra cui Angelo Longoni, Eleonora Ivone, Carla Vistarini, Stefano Reali, Paola Tassone, il campione di boxe Emanuele Blandamura con il segretario generale Alberto Tappa, Valentina Perrella, Cesare Deserto, Marco Di Buono, Giovanni Pallotta, Cristina Sciabbarrasi, Giorgia Proietti, Sissi Martina Palladini. Per la realizzazione di questo prestigioso premio hanno collaborato Luce Cinecittà, il riconoscimento della Direzione Generale Cinema del Ministero dei beni e delle attività culturali, il patrocinio della Regione Lazio, il Centro Sperimentale di Cinematografia, il supporto di Roma Lazio Film Commission, Cinecittà Panalight e il sostegno dell’Associazione Equilibra. A cerimonia conclusa gli invitati si sono ritrovati nel giardino vetrato antistante la Sala Fellini per una «apericena» in onore alla «settima arte». Un sentito ringraziamento va allo staff STUDI DI Cinecittà, Premi BRANCA ,POTENZIANI STP, ASSOCIAZIONE CULTURALE VISIONI E ILLUSIONI, PETWAY, OMINA ROMANA, POLPETTA CUCINA e MISCELAZIONE e al duro lavoro e all’impeccabile organizzazione di Francesca Piggianelli per la direzione artistica ed il suo staff.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here