Sul grattacielo per scattare il selfie perfetto: morte due 14enni È la tragica storia di due adolescenti morte a distanza di sole 24 ore l’una dall’altra mentre tentavano di scattare il selfie perfetto dal tetto di due grattacieli in Russia.

0

Russia- Ci risiamo. La mania dei social e del desiderio di ottenere più like possibili, continua a mietere vittime tra gli adolescenti. Questa volta tocca a due ragazze di soli 14 anni Alyona Anopina e Polina Kavaleva accomunate dallo stesso tragico destino: sono salite su due grattacieli diversi a distanza di 24 ore l’una dall’altra per scattare il selfie perfetto, ma hanno perso l’equilibrio e sono precipitate nel vuoto. La prima era salita sul tetto del grande edificio di Atkarsk, nella regione di Saratov. Il suo corpo è stato trovato nascosto sotto una fabbrica di vestiti abbandonata da tempo. Rapporti della polizia riferiscono che la ragazza era con degli amici e aveva provato a scattarsi un selfie sul tetto dell’edificio spingendosi oltre e facendo un volo di decine di metri. Il giorno dopo, la tragedia si è ripetuta: anche Polina, insieme a tre amici, ha provato a scattare una foto con il suo smartphone ed è caduta dal tetto di un condominio altissimo per scattarsi la foto da postare sui social. Coloro che erano con lei hanno raccontato agli investigatori che “la ragazzina è inciampata ed è volata giù” per nove piani a Dzerzhinsk, nella regione di Nizhny Novgorod. Polizia e paramedici si sono precipitati sul posto dopo essere stati chiamati dai testimoni, ma i sanitari non hanno potuto far altro che dichiararne il decesso. Il comitato investigativo russo ora sta esaminando entrambi i casi e sta valutando tutte le ipotesi. Anche perché non è la prima volta che si verifica nel paese un episodio del genere. Soltanto all’inizio dello scorso mese un’altra ragazza, Milena, sarebbe caduta da un palazzo nella capitale petrolifera di Tjumen mentre si scattava un selfie per celebrare il suo quindicesimo compleanno. È stata in coma per molti giorni e la sua situazione resta ancora complicata, ma per fortuna è sopravvissuta. Invito tutte le persone che seguono il mio blog a diffondere questa notizia per evitare che simili episodi possano riguardarci da vicino. La vita è un bene prezioso e vale molto di più di qualche Like ad una foto…

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here